Tetti e Coperture

La funzione principale delle coperture è quella di assicurare la tenuta all’acqua, resistendo alle sollecitazioni prodotte dai carichi del vento e della neve. Esse sono essenzialmente costituite da uno strato superficiale, denominato manto di copertura, che garantisce la tenuta all’acqua, e da una struttura portante che sorregge il manto. Quando è necessario, possono essere inseriti altri strati con funzione di isolamento termico.

Classificazione secondo pendenza

TETTI A FALDE

Costruiti da una o più falde variamente conformate, con pendenza più o meno accentuata a seconda dei materiali impiegati nel manto di copertura.

TETTI PIANI

Costruiti da superfici con pendenze minime ma sufficienti ad assicurare lo smaltimento dell’acqua verso gli scarichi.

Entra acqua in casa?

Interveniamo con urgenza.

Manti di copertura

TEGOLE DI LATERIZIO

Le coperture in tegole di laterizio costituiscono una suggestiva componente della bellezza dei piccoli centri urbani italiani. La realizzazione del manto di copertura richiede particolare attenzione in corrispondenza dei bordi delle falde, dei displuvi, e delle converse che costituiscono i punti critici nei quali si può verificare un’infiltrazione di acqua.

Esistono varie forme di tegole:

  • alla romana;
  • a coppi;
  • a tegole marsigliesi;
  • a tegole portoghesi;
  • a tegole olandesi.
cat3_3_big

LASTRE DI PIETRA

Le coperture realizzate con materiali lapidei possono essere realizzate in ardesia, tipica della Liguria, per edifici di particolare pregio, oppure in lastre di pietra, frequentemente usate in zone montane soggette a vincoli architettonici e paesaggistici.

17-1-coperture-in-lamiera

LAMIERE GRECATE

Sono particolarmente adatte per realizzare falde di grande ampiezza con qualsiasi inclinazione, vengono spesso utilizzate nelle coperture di capannoni o edifici industriali.

Dettaglio_tegola_rustica_2

TEGOLE BITUMINOSE

Dette anche tegole canadesi, consentono di coprire falde con superfici molto complesse e irregolari. La posa di questo tipo di copertura è relativamente semplice se eseguiti i necessari accorgimenti.

Ti sei rotto le tegole?

Te le sostituiamo noi

8-1-coperture-fibrocemento

FIBRO-CEMENTO O MATERIE PLASTICHE

Grazie alle miriadi di combinazioni di materiali è possibile realizzare coperture di diverse forme e colore, tipicamente utilizzate per la copertura di tettoie.

ATTENZIONE

La legge vieta l’impiego dei manufatti a base di amianto-cemento a causa della nocività dell’amianto per la salute, è stato perciò sostituito da prodotti con analoghe prestazioni. Le norme impongono anche la rimozione dell’amianto-cemento dagli edifici esistenti attraverso interventi di bonifica.

1385369728-lavorazione-di-tetto-in-rame-su-copertura-civile

RAME

Si adattano a superfici molto complesse (cupole, falde a doppia curvatura..), grazie all’ottima lavorabilità del materiale che può essere modellato facilmente. Offre anche una grande resistenza agli agenti atmosferici e un gradevole aspetto superficiale. Viene utilizzato quando la forma del tetto pone problemi difficilmente risolvibili con l’impiego di altri materiali, l’impiego del rame per la copertura ha un costo molto alto.

TEGOLE DI CEMENTO

Dal punto di vista ambientale le tegole in cemento hanno maggiori vantaggi rispetto alle tegole in laterizio durante il processo produttivo. Vengono infatti emesse nell’atmosfera una quantità minore di gas serra e di polveri sottili.

Esistono diverse forme:

  • coppi di Francia;
  • coppi di Grecia;
  • tegole doppia romana.